per Android, iPhone, WPhone

 

Android e frammentazione, i danni che non conosciamo

Postato 13 Settembre 2010 da Gti in News

Android e la frammentazione: e se tra le conseguenze delle numerose build ci fossero anche i ritardi nei rilasci degli upgrade?

Uno dei maggiori limiti di Android è nella sua frammentazione: nel corso di un anno e mezzo di vita sono stati commercializzati numerosissimi device con diverse edizioni del sistema. Questo non ha soltanto provocato conseguenze negative per le applicazioni di terze parti, in relazione alla loro retrocompatibilità. C’è di peggio.

La corsa all’ultima build sembrerebbe mettere i produttori alle corde, costringendoli a rilasciare costantemente aggiornamenti di sistema per i propri dispositivi; ma di fatto ciò, per diversi motivi, non è sempre possibile.  Al di là dell’aspetto economico, e dei contrari interessi dei costruttori, una delle cause che impedisce il frequente rilascio di update è sicuramente il fattore temporale. Prima di ogni upgrade la versione del software va testata scrupolosamente ed adattata al dispositivo per assicurare all’utilizzatore finale un prodotto efficiente ed affidabile (se tutto va bene, e non sempre accade). E se nel frattempo all’orizzonte facesse capolino una ancor più giovane versione di Android OS? Ci si ritroverebbe punto e a capo.
Il tutto si traduce nell’effettiva scarsa possibilità di vedere aggiornato dalla casa madre il proprio smartphone.  Fortunatamente, come si evince dal grafico sottostante, la frammentazione del sistema negli ultimi mesi si è sensibilmente ridotta. Quasi il 70% dei device è provvisto di Android 2.0 o superiore.
La generazione successiva  del sistema operativo Android è la 3.0, conosciuta anche come Gingerbread (pan di zenzero): dovrebbe, secondo Google, diminuire il numero degli upgrade di sistema che saranno sostituiti da piccoli aggiornamenti scaricabili direttamente dall’Android Market. Questo darebbe fiato ai produttori ma soprattutto significherebbe per Android aver  raggiunto un alto grado di maturità, pari forse al clamore suscitato finora.
Fonte: SoloPalmari (dati)
0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi