per Android, iPhone, WPhone

 

Apple rifiuta iSinglePayer per iPhone perché “politica”. Jobs schierato contro Obama?

Postato 30 Novembre 1999 da Gti in News

Apple non pubblica su App Store un’applicazione che, indirettamente, sostiene la riforma sanitaria voluta da Obama.

Apple e le sue procedure di approvazione delle applicazioni per iPhone ancora una volta al centro di pesanti polemiche: il gigante di Cupertino avrebbe rifiutato il programma iSinglePayer perché ha “intenti politici”.


Negli Stati Uniti è in corso una massacrante guerra mediatica che vede sui due fronti opposti Obama, fiero sostenitore della riforma sanitaria che vorrebbe tutelare i 45 milioni di cittadini attualmente privi di copertura assicurativa, e gli oppositori che invece ad avviare una rivoluzione del genere non ci stanno manco per niente. iSinglePayer fa (farebbe, se fosse disponibile) alcune cose semplici semplici: visualizza su iPhone le spese sanitarie ed indica quanto danaro hanno ricevuto (pubblicamente) in dono i membri del Congresso USA dalle imprese coinvolte nel business dell’assistenza privata.
Alcune ore fa la marcia di Barack Obama ha registrato una pesante battuta d’arresto: la sua proposta di legge è stata bocciata dalla Commissione Finanze del Senato.

Fonte.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi