per Android, iPhone, WPhone

 

HTC HD2 : recensione. GPS, camera, wireless, confronto con iPhone. Esclusiva. Parte 2.

Postato 10 Ottobre 2009 da Gti in Le Recensioni

HTC HD2 recensione SoloPalmari, parte 2: è tempo di posare in foto per l’HTC HD2. E di mettere alla prova GPS, wireless e fotocamera.

HTC HD2 : test GPS, camera, wireless.

Dell’HTC HD2, nel corso della prima tappa della recensione, abbiamo approfondito il tema delle prestazioni generali e del sottosistema grafico. Ora è la volta di lasciare un po’ più di spazio al look ed all’ergonomia del futuro smartphone Windows Mobile 6.5, e quindi ad una galleria di foto che potranno consentirci non soltanto di discutere di design, ma anche di comparare “il corpo” dell’HTC HD2 con quello di alcuni concorrenti, più o meno diretti. Dopo la carrellata di immagini ci soffermeremo quindi sulla fotocamera, sul sistema GPS, sul modulo telefonico e sulle interfacce wireless Wi-Fi e Bluetooth. Si comincia.

HTC HD2 : galleria di foto.
{yoogallery src=[/images/stories/00_00/0_10_09/hd2_confronti_101009/]}

HTC HD2 : il confronto delle dimensioni.

Come già sottolineato, l’argomento delle dimensioni è molto sentito da chi desidera conoscere più a fondo l’HTC HD2. Giova quindi ricordare in sintesi che la prossima punta di diamante del costruttore taiwanese ha sì misure generose in altezza ed in larghezza, ma è anche particolarmente sottile. Tanto che il volume complessivo della scocca è sostanzialmente identico a quello dell’iPhone. Pur godendo, come ben sappiamo, di un display da 4.3” (il monitor del melafonino si ferma a 3.5”).
Torna anche utile sottolineare che, a nostro avviso, l’HD2 in foto si mostra più grande di quel che realmente è, non di certo perché poco fotogenico ma per via della forma schiacciata e larga, a cui gli occhi degli utenti non sono affatto abituati (si pensi ai più blasonati smartphone Windows Mobile di ieri e di oggi, come l’HTC TyTN, il TyTN 2 ed il Pro2).

HTC HD2 a confronto con Apple iPhone 3GS e HTC Touch Pro2

Stessi protagonisti, diversa prospettiva.

Si cambia sfidante: l’HTC HD2, il più grande degli smartphone High Tech Computer, si confronta con l’HTC Touch2 (recensito in anteprima su queste pagine), forse il più piccolo della gamma.

Si chiude quindi con due foto riservate ad una singolar tenzone: HTC HD2 contro Apple iPhone 3GS.

HTC HD2: funzioni hardware.

Per poter definitivamente accantonare il capitolo “form factor” spenderemo ancora qualche parola e qualche scatto al riguardo: è necessario ancora mostrare i dettagli del “corpo” dell’HTC HD2 ed i pulsanti corrispondenti a specifiche funzioni.

HTC HD2, la “testa” dello smartphone. Come evidente, lì dove siamo portati ad immaginare la presenza del pulsante di accensione troviamo invece una superficie liscia e priva di porte e periferiche. In realtà sotto la scocca potrebbe nascondersi l’antenna del ricevitore GPS.

Il fianco destro del PDA phone: a sinistra della serigrafia “HTC innovation” il “bilanciere” del volume: di lui abbiamo già detto che ha corsa breve e “resistente”, e che è ben incassato nella cornice laterale, così che diventa davvero improbabile la pressione involontaria. Il pulsante è deputato alla regolazione del volume.

In basso, appena sotto il marchio HTC e la base del display, è posizionata la pulsantiera principale. Tre i bottoni centrali, corrispondenti ad altrettante funzioni: Home, Start Menu e “Back”. Agli estremi sono invece collocati i due tasti legati al modulo telefonico; a quello di destra è anche assegnato il compito di accendere e spegnere il device.

Arrivati alla base dell’HTC HD2, e preso atto della presenza (da destra a sinistra) del microfono, della porta microUSB (dalla quale lo smartphone Windows Mobile 6.5 viene anche ricaricato), non possiamo sottrarci al rammarico di incontrare in questa “scomoda” posizione anche l’uscita audio: tanto gli auricolari telefonici che quelli stereo, fortunatamente conformi allo standarda da 3,5 mm, dovranno essere collegati qui e non sulla parte più alta, e più facilmente accessibile, del terminale.

Al termine del viaggio attorno all’HTC HD2 ci aspetta la “schiena del device. Qui campeggiano, sul coperchio metallico del vano batteria, alcuni testi riempitivi (la frase “Lore ipsum…” è usata sin dal 1500 d.C. per questo scopo, ed evidentemente HTC con la dizione “pro.trhree” ha voluto metterci di suo). Sulla destra, guardando dalla nostra prospettiva, c’è la griglia che copre il diffusore acustico monofonico e l’obiettivo della fotocamera. Avviciniamoci: c’è qualcosa di cui discutere.

Come evidente, le lenti dell’obiettivo sono sopraelevate rispetto alla scocca, e sono direttamente esposte ad urti e a graffi. Non ci è chiaro il perché di questa scelta, ma riteniamo di poter dare per scontato che il vetrino di protezione sia capace di resistere al contatto ed allo sfregamento con le più dure delle superfici. In caso contrario non durerebbe molto.
In attesa che i tecnici HTC su questo argomento facciano luce, accontentiamoci di quella, molto potente, prodotta dal doppio flash LED posto al fianco della camera digitale.

HTC HD2, la fotocamera
L’ultima foto della precedente galleria di immagini ci porta, non è un caso in realtà, proprio in tema: è il momento di rivelare gli esiti del test della fotocamera. Lo facciamo rendendo disponibili gli scatti originali praticati in diverse situazioni. Vediamo.
{yoogallery src=[/images/stories/00_00/0_10_09/htc_hd2_fotocamera_111009/]}
In sintesi: le lenti dell’HTC HD2, dotate di risoluzione da 5 MP (video VGA da 640 x 480 pixel), si mostrano capaci di un comportamento dignitoso sul campo lungo, sostanzialmente in linea con i modelli concorrenti della stessa HTC. Va meglio nelle foto scattate in modalità macro, mentre c’è sicuramente un salto di qualità in condizioni di scarsa luce ambientale. Nella galleria appena riportata ci sono due esempi di immagini riprese quasi completamente al buio, con il flash “fisso”: il risultato è soddisfacente, anche perché garantisce la funzione “documentale” in caso di necessità ed in ogni circostanza (“appuntare” un testo con le immagini non è cosa sbagliata quando si ha fretta).

HTC HD2 video test

HTC HD2 video (download)

Anche il video, particolarmente mosso forse per l’emozione di questo incontro, è probabilmente tra i migliori di quelli registrati da altri smartphone Windows Mobile con medesima risoluzione. Sebbene ci si trovi lontani da risultati davvero apprezzabili.

HTC HD2, la prova del GPS.
Per testare l’efficienza dell’impianto GPS dell’HTC HD2 si è usato uno strumento di misurazione da considerarsi, in linea teorica, obiettivo: VisualGPSce. Il software consente di salvare in locale su di un file di testo i track log, e di misurare (con il supporto di un cronometro meccanico con movimento svizzero di precisione, nel nostro caso) i tempi di “aggancio” ai satelliti nella prima e nelle successive occasioni.

In alto è riportato proprio un esempio di tracciato “appuntato” da VisualGPSce. Verificata in laboratorio dopo la prova sul campo, la linea segue coerentemente il percorso ma non è del tutto priva di sbavature.

Si renderà necessario, anche in questo caso, effettuare un test dedicato per valutare il comportamento di un software cartografico associato al ricevitore. Sarà nostra premura proporlo quanto prima come appendice a questa recensione.

Per contro la tenuta del segnale si è mostrata superiore alla media. Il GPS dell’HTC HD2 è stato persino in grado di fissare quattro satelliti al coperto, nel mezzo della stanza centrale del laboratorio di SoloPalmari.

Il comportamento dell’antenna è risultato soddisfacente, per quanto non entusiasmante, anche in occasione del TTFF (Time To First Fix): si sono resi necessari 54 secondi per agganciare, la prima volta in assoluto e dopo un hard reset (erano disattivate le opzioni “A-GPS”), cinque satelliti.

Dopo un’altra manciata di secondi il ricevitore GPS dell’HTC HD2 era però già in grado di interpretare il segnale di 9 trasmettitori.

Qualche parola va spesa ancora per l’impianto satellitare dell’HTC HD2. Sappiamo che, una volta sul mercato, per lo smartphone High Tech Computer sarà disponibile un “Car Kit”. Tra le pieghe delle funzioni di sistema abbiamo rivelato la presenza di alcuni “setting” che consentono al PDA phone di attivare automaticamente il GPS all’aggancio sul supporto.

A questo si aggiunge anche la possibilità di far connettere il device tramite Bluetooth, sempre autonomamente, ad una periferica esterna precedentemente accoppiata (l’Hi-Fi Car o altre soluzioni dedicate).

Infine riportiamo per dovere di cronaca, più che per reale utilità: l’HTC HD2 sarà venduto nei negozi con preinstallata una versione trial, e naturalmente non completa (è necessario evitare che nascano false aspettative), di Copilot Live. Il software cartografico d’altra parte è già fornito in questa modalità con l’attuale serie di smartphone GPS High Tech Computer.

HTC HD2, test del telefono, Bluetooth e Wi-Fi.
Soltanto buone nuove riserva l’argomento connettività wireless in questo confronto con uno dei più avanzati dispositivi tascabili di prossima generazione, non soltanto Windows Mobile. Il telefono ha un comportamento, nonostante il firmware prototipale in uso, quasi ineccepibile. E si fa vanto di un vivavoce particolarmente “udibile”, anche nelle circostanze più impegnative, come nel pieno traffico cittadino e con i finestrini aperti.

Contegno soddisfacente tiene anche l’interfaccia Bluetooth, che si arricchisce in questa versione del sistema operativo di una nuova procedura di pairing (accoppiamento tra periferiche) e di connessione. Connessione che avviene senza incertezze e con buona affidabilità.

Infine nota di encomio spetta al protocollo Wi-Fi: la tenuta del segnale è forte e continua: la presa non è stata mollata neanche a circa 9 metri di distanza dal router senza fili e con un muro maestro ed uno tramezzo a porsi come ostacoli.

Conclusa la seconda parte della recensione riservata all’HTC HD2, non resta che attendere la terza. Preferiamo non svelare quando sarà disponibile, ma per non lesinare sulle anticipazioni confidiamo fin d’ora quale test sarà protagonista: l’autonomia.
Conviene, dunque, restare sintonizzati.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi