per Android, iPhone, WPhone

 

HTC P3600 (Trinity) – Recensione SoloPalmari – Anteprima assoluta.

Postato 9 settembre 2006 da Gti in Le Recensioni

Image

HTC P3600 (Trinity) – Recensione SoloPalmari (pagina 1)

– Introduzione

This is a quick guide in English to the review of the HTC Trinity. It is probably the first review appearing on this device. We chose not to fully translate it, but rather to comment on some of the features. Please, click on the bowler hats to show the tips.

Quando le prove effettuate su di un PDA non lasciano spazio a dubbi, non c’è altra soluzione che esprimersi fin da principio in maniera diretta: anche questa macchina ci piace, come tutte quelle che HTC sta portando sul mercato negli ultimi mesi. La principale ragione per la quale il P3600 (alias “Trinity”) ha subito incontrato il nostro favore è tutta nella scelta di implementare un processore prestante e parsimonioso allo stesso tempo: il Samsung SC3 2442 da 400 MHz, capace di dotare i PDA phone di un accento di prontezza e immediatezza d’uso a cui nessuno era abituato.

No doubt: the author is becoming an HTC latest PDAs enthusiast. He loves also this model other then the TyTN. Small size, nice design, a new heart inside (not the TI OMAP…).

Il Trinity porta con se, tuttavia, ulteriori fattori di innovazione. Il più evidente, come risulta fin dal primo sguardo, è il design. Minimalismo ed eleganza si fondono in uno stile esclusivo che viene in parte ripreso da quello che già nel Magician (Qtek S100, i-mate JAM), considerato come il vero predecessore di questo PDA, aveva costituito buona parte delle ragioni del grosso successo commerciale. Le novità non si fermano qui: cambia il cuore elettronico, si riducono le dimensioni, si ingentiliscono le forme, e fanno finalmente comparsa alcune dotazioni software che puntano a superare i limiti entrinseci del sistema operativo Windows Mobile 5.0 e delle sue funzioni.
{loadposition tp_htc}
Dietro un aspetto così ricercato si nasconde la potenza di un device fornito di tutta la tecnologia più avanzata. È il caso delle interfacce wireless, e della connettività broadband, presente anche negli standard telefonici UMTS e HSDPA. Quest’ultimo protocollo, come sappiamo, è virtualmente capace di fornire al dispositivo velocità di connessione paragonabili a quelle di una linea ADSL, offrendo così l’accesso ai contenuti Web, o ai dati personali e aziendali custoditi su di un server remoto, con l’immediatezza che fino ad oggi soltanto i PC potevano garantire.

align=”center”>

Fornitura

Il tema “fornitura” ci offre subito lo spunto per una precisazione: la macchina sulla quale abbiamo effettuato i test, dei quali vi stiamo fornendo il resoconto, è una versione pre-commerciale. Questo vale a sottolineare sia il fatto che non abbiamo certezza del tipo e della quantità di accessori che verranno compresi nella confezione quando questa sarà sugli scaffali dei negozi, sia a premettere che caratteristiche e specifiche potrebbero risultare diverse rispetto a quelle che incontreremo nell’articolo.

– Package – This is a pre-sale unit: this means it should contain all the accessories of the packages on the shelves, but we have no guarantee at the moment. Anyway the package contains the PDA, a USB-miniUSB cable, earphones, manuals and CD (probably including Microsoft Outlook 2003). Some specifications could change too in the sales version of the unit.

Lo scatolo contiene certamente l’alimentatore da rete, il cavo USB-miniUSB per la sincronizzazione e la ricarica da PC, gli auricolari stereo (funzionali all’ascolto della musica e alle conversazioni telefoniche), le guide, i CD con i software per PC (dovrebbe essere compreso Microsoft Outlook 2003).

Specifiche
Abbiamo detto che il dispositivo si propone come un erede, a nostro avviso particolarmente degno, del Magician. Il suo ruolo, tuttavia, per volere esplicito del costruttore si estende a quello di rivale del nuovissimo TyTN. Le differenze sostanziali tra i due si traducono nelle dimensioni, sensibilmente inferiori per il Trinity, e nell’assenza della tastiera a scomparsa, quest’ultima caratteristica invece del modello superiore.

Scendiamo nei particolari ed esaminiamo la scheda tecnica, disponibile anche nel database comparativo di SoloPalmari.
 

Marca 
HTC  
Modello 
P3600 (alias Trinity)  
Immagine 
  
Categoria 
PDA phone
Sistema Operativo 
Windows Mobile 5.0  
CPU 
Samsung 2442 da 400 MHz
Memoria 
RAM: 64 MB ROM: 128 MB  
Display 
2,8″, risoluzione 320 x 240, 64k colori  
Audio 
Speaker integrati, Jack Stereo (miniUSB), Microfono  
Fotocamera 
2 megapixel  
Espansione 
miniSD  
Connettività 
Bluetooth 2.0, Wi-Fi 802.11b/g  
Telefono 
Quadband GSM/ GPRS /EDGE /UMTS /HSDPA  
GPS 
  
Batteria 
1.500 mAh
Dimensioni e Peso 
108 x 58,2 x 18,4  mm


– Specifications – Nice to have UMTS/HDSPA! And at last we found excellent performance (like a PDA) in a PDA-phone, thanks to the CPU…


HTC P3600 (Trinity)
Recensione SoloPalmari (pagina 2)

Estetica, ergonomia, qualità costruttiva
Stile estremamente distintivo per il P3600, un taglio con il passato netto e privo di compromessi. La scocca è interamente realizzata in un materiale plastico rigidissimo, che per nulla fa rimpiangere il metallo presente in altri dispositivi firmati HTC. L’imperante colore bianco è reso leggermente lucido da una sapiente laccatura trasparente. Efficace il contrasto cromatico con la base del PDA, rivestita di cromatura argentea, facilmente interpretabile come alluminio se non al tatto.

L’ergonomia si fa forte delle dimensioni, estremamente contenute per un palmare di questa fascia, e per la presenza del “thumb wheel” laterale, attraverso il quale è possibile sfogliare con un solo dito pagine di contenuti e cartelle di file.
Compatto, assolutamente privo di sbavature nell’assemblaggio, dotato di finiture di qualità, il P3600 può dirsi sotto questo profilo uno dei maggiori punti di riferimento sul mercato.

– Form factor – Fine design, white colour, no metal. It’s all plastic (excellent plastic, by the way, you handle the device very comfortably and there is no risk in order to complain of the absence of the aluminum…), with a great care on small details. LEDs displaying the level of connectivity are almost buried on both sides of the speaker: you don’t notice them until they are blinking.

align=”center”>

Funzioni hardware

Il Trinity è un PDA phone ricco di feature e, come detto, vanta la presenza della connettività UMTS e HSDPA oltre a quella Bluetooth e Wi-Fi. Nonostante questo il disegno stilistico rimane intatto, grazie alla riuscita integrazione dei tasti e delle periferiche in un quadro elegante e discreto.

Un esempio chiaro di quanta cura è stata posta all’estetica è dato dalla sezione più alta del dispositivo, dove sono inseriti lo speaker telefonico e l’obiettivo della fotocamera interna, funzionale alla videochiamata. Non c’è apparente presenza di led luminosi, che in realtà sono invece segretamente incassati nella sottilissima fessura creata dall’altoparlante: visibili soltanto quando lampeggiano, segnalano i profili di connettività attivati e accompagnano con diversi gradi di colore gli avvisi di sistema.

Alla base del palmare è posizionato il blocco dei pulsanti principali. Questi ultimi sono deputati alle funzioni telefoniche, alla chiusura degli applicativi, e alla gestione delle Soft Key di sistema e del menù start. L’ergonomia e la funzionalità del pad multidirezionale, come di tutti gli altri tasti, è ai massimi livelli: la corsa è precisa, il grado di resistenza alla pressione estremamente equilibrato.

– Hardware functions – The main keys are solid and precise, and the ergonomics of the d-pad is absolutely effective (excellent for the games).

Il fianco destro del device è del tutto simile a quello incontrato recentemente nel TyTN e nell’i-mate JASJAM: a sinistra il pulstante per gli scatti fotografici, a seguire lo slot miniSD, le note di sistema, il “Power”.

The right side is very similar to the TyTN: button to take pictures, miniSD slot, system notes and Power.

Sul lato opposto incontriamo il thumb wheel, al quale abbiamo già fatto cenno, ed immediatamente sotto il pulsante “Ok”, che ha funzioni contestualizzate (dalla schermata principale, il Today, richiama lo Start Menu).

In the left side we find the thumb wheel and the OK button (from the today screen it calls the Start Menu).

L’uniformità bianca che regna sulla schiena del PDA, gradevolissima, viene interrotta soltanto dai graziosi piedini in lattice trasparente, e più in alto dalla porta di uscita per un’antenna telefonica esterna e dalla fotocamera principale.

On the back cover the camera and the speaker used for conversations hand free and to play audio (mono). There’s also a jack for an external GSM antenna.

Su questa scendiamo in dettaglio, per mettere in evidenza la risoluzione dell’obiettivo, da 2,1 megapixel; più avanti ne testeremo le qualità. Al suo fianco la feritoia a mezzaluna nasconde l’altoparlante riservato alla funzione di vivavoce e alla riproduzione in monofonia di qualsiasi fonte audio.

Sulla base del device è incassato l’ingresso miniUSB, deputato principalmente all’alimentazione e alla connessione con il computer, ma prestato anche alla riproduzione musicale attraverso gli auricolari stereo. Sulla destra si prosegue con il foro per il reset, la porta ad infrarossi (ancora coperta dalla pellicola protettiva: sarà l’unica interfaccia che non proveremo durante i test), il microfono, il vano per l’inserimento di un laccetto e quello per custodire il pennino.

miniUSB (with stereo earpieces output), reset, IrDA, microphone, and a hole for a wrist lace.


HTC P3600 (Trinity)
Recensione SoloPalmari (pagina 3)

Dimensioni a confronto

Il confronto con altri palmari è il modo migliore, se non l’unico, per consentire attraverso pagine elettroniche di trasmettere al lettore le proporzioni del dispositivo. Per questo scopo abbiamo chiesto di prestarsi come termini di confronto all’HTC TyTN, già recensito in passato, e a allo smartphone S620, noto anche come Excalibur, annunciato ufficialmente poche ore fa dal costruttore e protagonista di una prossima review.

Eccoli assieme, in una foto di gruppo. Da sinistra: HTC TyTN, S620(Excalibur), P3600 (Trinity).

– Form factor comparition – They are here all together, to have an idea about dimensions: TyTN (i-mate JASJAM), Excalibur (S620), Trinity (P3600). Here are the reviews on the TyTN and the JASJAM; sorry, I will not be there: only Italian. Consider to use something like Babelfish.

Qui sono invece protagonisti di un confronto diretto il P3600 ed il TyTN. La presenza di una tastiera integrata rende per forza di cose il secondo ben più spesso e alto del PDA “in bianco”. Anche tra le mani la differenza è sensibile.

TyTN is thicker than Trinity…

Il Trinity possiede a sua volta maggiore spessore rispetto all’Exalibur, ma vince in termini di altezza nonostante la più ingente implementazione hardware: 3,5 millimetri in meno, secondo le specifiche.

… but Trinity is thinner than Excalibur.

Multimedia: audio

È diventato un comune denominatore dei PDA di ultima generazione marchiati HTC: il sottosistema audio è, per farla semplice, eccellente. In grado di affrontare senza timori la competizione con i dispositivi dedicati, senza eccezioni anche tra i modelli più noti, offre una riproduzione fedele e coinvolgente della musica conservata in memoria.

align=”center”>

Abbiamo effettuato due prove, con due file audio MP3 a diversi gradi di encoding: 320 e 128 kbps; perfetta la resa acustica, anche al volume massimo, e priva di distorsioni rilevanti anche nei toni bassi.

– Multimedia: audio – The audio sub-system is simply excellent. Music sounds like the best standalone MP3 players on the market (like the iPod???). Good hearing also in mono quality from the external speaker (but no stereo, unfortunately).

La sorpresa arriva dallo speaker esterno, posizionato sulla schiena del dispositivo: benché capace di esprimersi unicamente in monofonia, ha saputo colpirci con un suono gradevole e pulito, ben lontano dal gracchiante vocicchio dei palmari di vecchia generazione.

Multimedia: fotocamera

Discrete, se non buone, le prestazioni della fotocamera integrata, che vanta una risoluzione inusuale per la categoria: 2,1 megapixel. Il sensore è in grado di reggere senza particolari sforzi i forti contrasti cromatici e luminosi prodotti da soggetti ravvicinati e in ombra contrapposti ad un cielo parzialmente nuvoloso ma comunque assolato.

 
Click sull’immagine per accedere all’originale.

La digicamera del P3600 non dispone però, della funzione “macro”, che consente di effettuare fotografie dettagliate a brevissima distanza. La sua assenza, come dimostra l’immagine in basso, rende improbabile la funzione di “annotatore visuale”, a meno che non ci si trovi davanti a testi con carattere molto grande (i titoli di una rivista, ad esempio).

Click sull’immagine per accedere all’originale.

Per contro nelle peggiori condizioni di luce il Trinity riesce in ogni caso a registrare risultati decorosi.

– Multimedia: camera – The camera has a good resolution (2.1 megapixel). Can take good pictures (compared with others in this category), but doesn’t have the macro function.

Multimedia: video e benchmark TCPMP

Dobbiamo nominare ancora l’HTC TyTN, perché come per lui è risultato impossibile effettuare le misurazioni riservate alle capacità del sistema grafico attraverso TCPMP. Il blasonato player open source, che utilizziamo spesso per questo scopo, non gode del supporto dei driver implementati nei nuovi dispositivi HTC.

Ci rifaremo più avanti, quando il device verrà sottoposto ai test di velocità con uno strumento in ogni caso capace di offrire riferimenti significativi: Spb Benchmark.

– Video benchmarks – Problems in displaying movies using TCPMP, that’s the tool that usually SoloPalmari takes to make graphic benchmarks. The reason is unknown: video device drivers not perfectly tuned or a problem of the software itself (it happened also with the HTC TyTN)?


HTC P3600 (Trinity)
Recensione SoloPalmari (pagina 4)

Software preinstallato

Esaminiamo ora il parco applicativi fornito con il PDA phone. Numerose le novità che incontreremo in questo capitolo; sulle principali ci soffermeremo con maggiore attenzione.

 

Cominciamo dal “Today”, la schermata principale del palmare. È chiaramente visibile nel centro del riquadro un insieme di icone che svolgono diversi compiti, offrendo immediato accesso a determinate funzioni: stato della batteria, rotazione dello schermo, accesso all’applet “Comm Manager” (dalla quale è possibile gestire tutte le interfacce di comunicazione), retroilluminazione.

– Preinstalled software – Some new applets from HTC in the Today screen: battery, display rotation, Comm Manager, backlight. As we will see, there are other new applications in this device.
 

Nel primo screenshot, in alto a destra, notiamo un’icona chiamata “Bluetooth Explorer”: lasciamola da parte per il momento, ne parleremo nel capitolo dedicato alla connettività. Nell’elenco dei programmi, dov’è contemplata al solito la suite mobile di Office, spiccano due tool: il SAPSettings e lo Streaming Media.

 

Il primo, se attivato, fornisce l’accesso in remoto da altri terminali alla SIM card del PDA phone, sfruttando il protocollo Bluetooth. Streaming Media è invece dedicato, come rivela lo stesso nome, alla riproduzione di file multimediali in streaming, conservati quindi su Internet o nella rete locale.

Bluetooth Explorer (details later in this page), SAPSettings (to access the SIM card through another device using a Bluetooth connection) and Streaming Media (to play multimedia files in streaming mode).
 

Chiudiamo con uno sguardo alle cartelle di sistema. Non sorprende la ricchezza della directory contenente gli strumenti per impostare le funzioni di connettività: il Trinity è dotato di ogni interfaccia di comunicazione esistente oggi sul mercato consumer.

The tab with ‘Connections’ is very dense of icons and possibile configurations: this is a device open to all connections!

Modulo telefonico
Privo di note di particolare rilievo, contrariamente ai prossimi paragrafi, è l’argomento “telefonia”. Il modulo per le chiamate svolge senza problemi il suo compito, garantendo una chiara riproduzione della voce sia in ricezione che in trasmissione.

La funzione di videochiamata non sembra soffrire dei “vuoti” audio che caratterizzano talvolta l’HTC TyTN, e può contare sulla discreta capacità di ricezione dell’antenna GSM integrata.
Nell’immagine in alto è riportato il vano della batteria, sotto la quale va inserita la USIM. La conformazione dello slot non si presta ad una frequente estrazione della scheda.

– Radio module – No problem with the radio module. Simply good, also in hands free mode. Data download is extremely fast in 3G mode, thanks to the UMTS/HSDPA. Sometimes there is a small delay in the initial phase of download.

align=”center”>

Come avevamo già rilevato nella review dedicata al TyTN, l’HTC Trinity garantisce prestazioni inarrivate nello scambio dei dati via Internet. Per quanto il protocollo UMTS/HSPDA non riesca ad esprimersi al meglio delle sue potenzialità con il gestore telefonico Tre (sua la USIM utilizzata nelle prove), il download dei contenuti di una pagina Web anche pesante è talvolta quasi istantaneo. Si continua a rilevare, tuttavia, un leggero ritardo iniziale nella ricezione dei dati.

WiFi e Bluetooth
Si tratta soltanto di un’impressione, che difficilmente potrebbe essere confortata da sperimentazioni obiettive: il protocollo Wi-Fi è veloce e stabile molto più che in tutti i dispositivi provati nei laboratori di SoloPalmari fino ad oggi.

– Connettivity: Wi-Fi and Bluetooth – It seems that particular attention by HTC has been given to wireless connections, both Wi-Fi (also in 802.11g mode) and Bluetooth, that appear to be a little bit faster and and more powerfulk than other models from the vendor. BT has a great operational range: ActiveSync syncronization worked from 8 meters with 2 walls in between.

Il nuovo tool di gestione dell’interfaccia, che caratterizza le ultime serie dei dispositivi HTC con modulo telefonico integrato, agevola particolarmente la creazione di profili di connessione wireless, che in questo caso possono contare anche sullo standard più veloce, l’802.11g.

Passiamo ad un altro argomento, anche questo fonte di un gradite sorprese: il Bluetooth e l’applet, solo citata in qualche rigo precedente, che fornisce al palmare la funzione di browsing di rete senza fili. Una volta configurata la connessione, attraverso l’interfaccia è possibile sfogliare le cartelle Bluetooth condivise, e quindi scambiare file o aprirli direttamente, dal PDA o dal PC.

La schermata in alto dimostra come il device sia stato in grado, con pochi e semplici passaggi, di accedere al computer e riversare su questo alcuni file (un’immagine ed un documento Word, in questo caso).

Using Bluetoooth Explorer, the newest and most interesting software innovation from HTC, you can connect to a PC with a few clicks, browse BT folders and copy and move files, very fast (thanks to the fine tuning of the BT standard 2.0).

Anche in tema di portata e di velocità dobbiamo registrare, basandoci su test strettamente empirici ma difficilmente riscontrabili in via obiettiva, un primato assoluto: il P3600 non solo è stato in grado di reggere una connessione ActiveSync via Bluetooth a otto metri di distanza e con due muri tramezzi che ne ostacolavano la trasmissione, ma in queste condizioni ha persino garantito una velocissima (in relazione alla piattaforma wireless) navigazione sul Web. Il merito va probabilmente accreditato ad un’accurata implementazione dello standard 2.0.

Bluetoooth 2.0 has provided excellent performance both in Activesync (8 meters with 2 walls between the PDA and the PC) and in Web browsing..


HTC P3600 (Trinity)
Recensione SoloPalmari (pagina 5)

È ora il momento di parlare di prestazioni. Lo facciamo, come sempre, riportando i risultati dei benchmark effettuati con l’ausilio dell’applicativo offerto dalla Spb Softwarehouse, divenuto un punto di riferimento per questa categoria di analisi. Ancora una volta il P3600 è stato in grado di riservarci qualche sopresa. Vediamo perché.

Oltre al valore assoluto che gli esiti della prova relativa alla CPU conservano – il P3600 si posiziona ben al di sopra di qualsiasi concorrente di pari categoria e poco al disotto di terminali con processore nominalmente più performante – c’è in questo caso da rilevare un miglior piazzamento, seppur di stretta misura, rispetto al potenziale rivale di oggi, l’HTC TyTN.

– General benchmarks- This benchmark CPU page is self-explainable: no doubt, Trinity has a fast processor.

align=”center”>

La situazione migliora ulteriormente quando del Trinity viene testata la velocità del file system, ovvero i tempi di risposta nello sfogliare le cartelle e nell’aprire documenti e applicativi. La classifica vede il PDA phone superare i più diretti concorrenti e conquistare il quarto posto (ricordiamo che l’iPaq 3600 è da ritenersi fuori concorso, perché dotato di sistema operativo diverso; viene qui utilizzato solo come unità di misura).

HTC P3600 (Trinity)
Recensione SoloPalmari (pagina 6)

Nelle prove effettuate fino a questo momento il nuovo device della High Tech Computer ha saputo dimostrare doti che vanno ben oltre il gradevolissimo aspetto esteriore. Vediamo ora come si comporta nelle prove conclusive.

Scendono le quotazioni, seppur di poco, se si guarda all’impianto grafico: i risultati, come nei test effettuati in precedenza per il TyTN, fanno pensare alla necessità di un’ulteriore affinatura dei driver video presenti nel PDA.

The benchamrk of the Graphics Index is below expectations: it barely compares to a VGA model, that are known to be much slower than a QVGA. Some fine tuning is needed!

align=”center”>

Ecco il benchmark conclusivo, che rappresenta un compendio rielaborato di tutte le analisi già effettuate. Il quarto posto assoluto ottenuto dal Trinity sarà per lui occasione di forte vanto, anche in considerazione del fatto che la sua struttura hardware è del tutto simile, se non identica, all’HTC TyTN e all’i-mate JASJAM, relegati a posizioni inferiori.

Guess what will be the final benchmark? An excellent fourth position (iPaq 3600 is an outsider, the “reference platform”), really good for a PDA phone!

I risultati ottenuti con il sistema di misurazione obiettivo adottato confortano le impressioni iniziali maturate con l’utilizzo del palmare. In uso il Trinity si mostra pronto e garantisce un’immediatezza d’uso che nessun PDA phone fino a ieri, ovvero fino all’arrivo del TyTN, ci aveva offerto. A questo si aggiunga una buona stabilità del sistema, che viene solo marginalmente condizionata dalla presenza di più applicazioni aperte contemporaneamente.

Autonomia
Dopo aver atteso che il PDA terminasse tre interi cicli di carica, così da consentire alla batteria di raggiungere le massime prestazioni, abbiamo sottoposto il P3600 al consueto test dell’autonomia. Anche in questo caso come strumento di misurazione è stato adottato Spb Benchmark, attraverso il quale è stato simulato un utilizzo ordinario, con la retroilluminazione impostata al massimo grado. Durante la prova il modulo telefonico è rimasto in funzione, mentre sono stati disattivati i protocolli di comunicazione Wi-Fi e Bluetooth.

Ottimo il risultato: il Trinity supera abbondantemente le 8 ore di utilizzo continuato in un’unica sessione. Più precisamente: 8 ore e 14 minuti. Il record appartiene oggi al TyTN ed al suo omologo JASJAM, con oltre 9 ore ininterrotte. Quello precedente, oramai di gran lunga superato, era stato segnato dall’i-mate K-JAM/Qtek 9100, con 7 ore e 37 minuti.

Perché un risultato inferiore nel Trinity, nonostante la batteria goda di una potenza di 1.500 mAh, ben superiore a quella dell’HTC TyTN (1.350 mAh)? Le ragioni possono essere diverse, non ultima quella legata alla natura prototipale del sample oggetto di questa recensione (non dimentichiamo che si tratta di un’unità pre commerciale). Ma c’è un fattore che ci proponiamo di approfondire prossimamente: il display del PDA phone è molto più luminoso di quello del TyTN, a parità di impostazioni. Questo aspetto può influire in misura sensibile sui benchmark, mentre nell’utilizzo ordinario la differenza fra l’autonomia dei due dispositivi potrebbe ridursi, se non addirittura annullarsi.

– Battery life – 8h 14′: very good results for the “Standard Mode” test. To measure  battery life we used  Spb Benchmark, the same tool adopted with the current “record PDA”: the TyTN/JASJAM, with more then 9 hours. The previous record belonged i-mate K-JAM/Qtek 9100, with 7h and 37′.  Anyway: consider that this unit is a pre-sale version, and that the display seems to be brighter than the TyTN/JASJAM.


HTC P3600 (Trinity)
Recensione SoloPalmari (pagina 6)

Conclusioni

Che cosa spinga, con tale frequenza, High Tech Computer ad aggredire il mercato con dispositivi sempre nuovi, che si avvicendano e affiancano ad un ritmo incalzante, non è necessariamente una domanda scontata. Di certo c’è che il costruttore asiatico è riuscito, a poche settimane dalla commercializzazione del TyTN (recensione), a superare se stesso. Con quel device era stata capace di dotare la categoria dei PDA phone di un modello competitivo, in termini di operatività e funzionalità, con i palmari privi dell’ingombrante e impegnativa funzione telefonica. Con il P3600 ha replicato il successo, forse addirittura superandosi, e lo ha fatto concedendosi persino il lusso di concentrarsi principalmente sull’aspetto esteriore. Nel Trinity gli ingegneri del gigante asiatico hanno saputo fondere design accattivante con prestazioni brillanti e completa dotazione di tecnologia wireless, segnando così nei fatti un ulteriore passo in avanti: nell’elegante guscio bianco, impreziosito da laccature trasparenti, si nasconde un cuore digitale pronto ed efficiente, che riteniamo difficilmente potrà temere concorrenti.

L’assenza della tastiera, per molti utenti ed in particolare per i più tradizionalisti un fattore di merito, è la ragione di dimensioni così contenute. A queste si affiancano, come complici della riuscita soluzione estetica e costruttiva, materiali plastici di qualità tanto elevata da allontanare il rischio del rimpianto per l’alluminio, presente in altri device. Il quadro viene chiuso dall’attenzione riposta nell’assemblaggio e dall’accurata realizzazione delle finiture, anche queste ragioni di vanto.

– Conclusions – Better than TyTN? Gti can’t decide which is best; but this is really a good device, with a special attention on design, connectivity and usability. Thanks to the Samsung CPU this device (and the TyTN too) could be really compared to the not convergent PDAs.

La connettività assume, probabilmente come mai prima d’ora, un aspetto solido e al tempo stesso pionieristicamente innovativo. Non ci riferiamo soltanto al protocollo telefonico UMTS/HSDPA, esclusiva ancora di pochissimi palmari, ma anche e soprattutto alle più consuete interfacce wireless. Il Wi-Fi ed il Bluetooth manifestano prestazioni inusitate per il settore, cosa che in termini pratici si traduce in affidabilità, tempi operativi ridotti, semplicità d’uso.

align=”center”>

In un giudizio finale che si rivela, con nostra stessa sorpresa, un coro di consensi, l’unica nota parzialmente negativa è riservata all’impianto grafico. L’incapacità di bissare i risultati ottenuti sotto altri profili, nel P3600 è probabilmente imputabile all’utilizzo di driver che ancora non garantiscono la piena compatibilità con i più diffusi strumenti di analisi e con i player multimediali più noti (ci riferiamo in particolare a The Core Pocket Media Player). Ci consolano il display, con risoluzione QVGA, brillante e contrastato, che risulta leggibile anche in condizioni di luce non favorevoli, e la fotocamera integrata da 2,1 megapixel.

In definitiva, a nostro avviso il Trinity verrà riconosciuto al suo arrivo come uno dei migliori dispositivi sul mercato. Sarà con ogni probabilità capace di proporsi come un punto di riferimento nella categoria, interpretando il ruolo ancor meglio del Magician, il predecessore su piattaforma Windows Mobile 2003 al quale tuttavia era mancata la capacità di affiancare ad un design esclusivo degne capacità prestazionali. Non era stato in grado, cioè, di centrare quell’obiettivo che oggi si chiama P3600.

Pro e contro

Pro

  • – Funzionalità
  • – Processore
  • – Prestazioni (correlate alla categoria dei PDA phone)
  • – Design
  • – Connettività Wi-Fi
  • – Connettività Bluetooth
  • – Protocollo HSDPA/UMTS
  • – Dimensioni
  • – Qualità costruttiva

Contro

  • – Prestazioni dell’impianto grafico migliorabili
  • – Uscita auricolari stereo proprietaria
Let’s see pros and cons:

Pros

    * – Overall functionalities
    * – Processor
    * – Performance (for a PDA phone)
    * – Design
    * – Wi-Fi
    * – Bluetooth
    * – Protocol HSDPA/UMTS
    * – Size
    * – Quality in manufacturing

Con

    * – Graphic component may be imroved
    * – Proprietary line out for earphones

Si ringrazia Dangaard Italia per la disponibilità dimostrata nel fornire il sample oggetto della recensione.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi