per Android, iPhone, WPhone

 

HTC rilancia con Amazon, tablet e smartwatch, ma perde dirigenti

0
Postato 21 ottobre 2013 da Guido in News

Peter Chou, il CEO di HTC, promette a breve tablet e smartwatch; e ci proverà anche con Amazon. Ma intanto perde pezzi importanti nel top management

 

Peter Chou

 

HTC alla riscossa? Sembrerebbe di sì, almeno a quanto risulta da una intervista che Peter Chou, CEO della società taiwanese, ha rilasciato recentemente al Financial Times. In particolare Chou sostiene che HTC sta lavorando su fronte tablet e dispositivi wearable, il che fa pensare immediatamente agli smartwatch.

Non si ha per la verità nessun dettaglio specifico su modelli, caratteristiche tecniche e tempi di commercializzazione. Ricordiamo però che in passato HTC aveva presentato un proprio tablet, il Flyer. Chou sostiene che addirittura nel 2008 aveva avviato un prototipo di smartwatch con Microsoft; un prodotto però in anticipo sui tempi, che venne abbandonato e non uscì mai dai laboratori.

Sul fronte tablet HTC è sempre stata abbastanza conservativa: è un mercato affollato, che richiede grandi numeri di vendita, ma in cui è obiettivamente difficile smarcarsi dai concorrenti con prodotti innovativi.

Sembra che HTC stia peraltro lavorando anche con Amazon, per produrre uno smartphone marchiato con il logo del colosso della distribuzione di libri e di e-reader. La anteprima viene da Bloomberg, e l’obiettivo di Amazon sarebbe quello di veicolare soprattutto video venduti attraverso il proprio servizio Amazon Prime (disponibile negli USA e in Canada), al momento. Di per sè una partnership con Amazon non è una buona notizia: Jeff Bezos, il CEO di Amazon, sa fare bene di conto, e per HTC il ritorno alle origini (come semplice produttore di hardware, anziché operare con un marchio proprio) potrebbe essere interpretato come un segno di debolezza, più che di forza.

E’ però chiaro a tutti che HTC è in una fase cruciale: le azioni della società sono crollate dai 1200 dollari taiwanesi del 2011 ai 130 circa odierni, e la società ha perso quella immagine di stile e innovazione, che si era conquistata tempo fa. Prova di questa difficoltà è anche l’emorragia di dirigenti a livello di top management. L’ultimo addio è stato quello di Lorain Wong, responsabile PR a livello mondiale, che ha rassegnato le dimissioni dopo soli quattro mesi di lavoro. Disaccordi con il capo, incapacità o il sintomo di una situazione difficilmente recuperabile?

Fonte

HTC rilancia con Amazon, tablet e smartwatch, ma perde dirigenti

0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook e leggere i nostri articoli via RSS.

Autore

Guido

Appassionato di tecnologia e smartphone.

0 commenti



Sii il primo a commentare!


Rispondi!


Connect with Facebook

(richiesto)


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi