per Android, iPhone, WPhone

 

HTC TyTN II – Kaiser: il benchmark è qui. Esclusiva.

Postato 29 agosto 2007 da Gti in Le Recensioni

Image
HTC TyTN II – Kaiser
i benchmark.

Recensione SoloPalmari (pagina 1)

L’importanza dei test di benchmark, intesi come strumenti di valutazione potenzialmente obiettiva dell’efficienza e dell’usabilità, ha incominciato a farsi sentire quando, inconsapevoli gli utenti e buona parte degli operatori, il mondo dei palmari ha iniziato a voltare pagina. Erano i tempi in cui i PDA phone si trovavano in minoranza, e la maggioranza era invece costituita da dispositivi privi di connettività telefonica. 


Per lungo tempo i PDA “puri” hanno avuto la meglio contro le ambizioni dei device convergenti e di chi ad essi avrebbe di lì a poco legato la sua fortuna: i gestori di telefonia mobile e le aziende che erogano i servizi multimediali indotti. Perché, due anni fa, la situazione era diametralmente opposta a quella di oggi è presto detto: i device implementati con modulo GSM erano sensibilmente meno prestanti degli altri, Windows Mobile non aveva la capacità di conservare i dati in caso di esaurimento della batteria (un telefonino che non può restare spento per qualche giorno non è un telefonino), e più in generale il sistema operativo era privo di quelle ottimizzazioni che possono rendere le macchine realmente funzionali. Poi è arrivato Windows Mobile 5.0, ed ora il 6, e molto è cambiato: è stata introdotta la memoria non volatile (i PDA phone possono essere lasciati a poltrire in un cassetto anche per mesi, senza incorrere nel pericolo di auto formattazioni), e gli indici delle prestazioni hanno cominciato ad assimilarsi a quelli registrati nei palmari tradizionali, e persino a superarli.

align=”center”>

Di tutto questo SoloPalmari ha cercato di farsi cronista, registrando anno per anno, mese per mese, i benchmark dei più diffusi dispositivi commercializzati in Europa. Il risultato è una vasta banca dati dei terminali meno recenti, ed un quadro storico sulla crescita dei più attuali protagonisti della tecnologia mobile, quelli cioè che implementano le ultime versioni del sistema operativo tascabile di Redmond.
Alla luce di quanto abbiamo detto assume a nostro avviso importanza affatto trascurabile l’arrivo nell’arena della nuovissima piattaforma MSM7200. È questa infatti la prima volta al Mondo in cui il nuovo processore, nella versione con clock da 400 MHz, viene comparato alla schiera di concorrenti dotati di CPU Samsung e Marvel/Intel XScale, con equivalente, inferiore o superiore velocità di calcolo nominale. La nuova generazione (non dimentichiamo che sull’MSM7200 dovrebbero essere basati futuri device come l’HTC Polaris, il Nike, l’Omni, etc.), e la “vecchia generazione” (si fa per dire), si incontrano in un match di quelli che possono togliere il fiato. Come si comporterà il Kaiser nella comparativa? Sarà capace di tenere il passo degli antagonisti, o riuscirà persino a superarli?
Ben quaranta i concorrenti in pista: la sfida ha inizio, buona lettura.



HTC TyTN II – Kaiser
i benchmark.
Recensione SoloPalmari (pagina 2)

– CPU
Si comincia, come sempre, dal test del processore effettuato con Spb Benchmark. E come sempre sottolineamo il fatto che questa è la prova meno titolata a rappresentare le prestazioni generali della macchina. Il tool della software house Spb, infatti, si propone qui di misurare unicamente il comportamento della CPU, isolandola idealmente da fattori condizionanti (quantità e tipo di memoria, sistema, periferiche acceleratrici, etc.)

align=”center”>

In questa prima manche il TyTN II si piazza soltanto dodicesimo, ma ben sopra tutti i suoi diretti concorrenti (i cui processori hanno clock da 400 MHz o inferiore). Il Gigabyte GSmart i120 è appena sopra, ma monta un XScale da 416 MHz, come anche l’Asus A636.
Si noti la peculiarità della prova: l’Asus A639, palmare privo di modulo telefonico che dal suo arrivo sul mercato stravince in tutte le prove generali di velocità, qui è soltanto nono (il suo processore, nominalmente e di fatto, è meno veloce ad esempio di quello dell’HTC X7500, PDA phone).



HTC TyTN II – Kaiser
i benchmark.
Recensione SoloPalmari (pagina 3)

– File System
Ben più importante è invece la prova del file system. Spb Benchmark cerca infatti di offrire l’idea più realistica possibile sulla velocità con la quale il dispositivo apre piccoli e grandi file, lancia pesanti e leggere applicazioni, effettuando queste operazioni in esercizio simulato. Spesso un palmare con file system particolarmente ottimizzato risulta complessivamente più efficiente della media.

 

align=”center”>

Ancora un ottimo piazzamento per il Kaiser, ma sopra di lui si stacca il gruppo composto dalla coppia Glofiish X500 ed M700, il FSC C550, l’HTC Advantage ed il nuovissimo Toshiba G900. Al primo posto, impensabile raggiungerlo, l’Asus A639 di cui abbiamo già tessuto le lodi.
align=”center”>

 


HTC TyTN II – Kaiser
i benchmark.
Recensione SoloPalmari (pagina 4)

– Grafica
Anche qui siamo di fronte ad un test importante (l’abbiamo imparato nell’uso dei PC e ne è particolarmente consapevole chi di recente è passato al sistema Windows Vista): l’interfaccia grafica possiede sempre un peso notevole nel bilancio generale delle prestazioni.

align=”center”>

Quinto posto: eccellente risultato per il Kaiser II. Non c’è podio nella classifica generale di questa tappa, ma i concorrenti diretti sono costretti a fare da inseguitori.

 


HTC TyTN II – Kaiser
i benchmark.
Recensione SoloPalmari (pagina 5)

– Index
Ed ecco, in conclusione, l’esame in assoluto più significativo, attraverso il quale vengono compendiati tutti i test precedenti ed elaborati secondo una scala di valori prestabilita, che a ciascuna prova assegna un diverso grado di importanza. In gran parte delle nostre esperienze i risultati registrati in questa fase si sono rivelati in linea con le impressioni d’uso.

align=”center”>

Non importa chi siano i suoi concorrenti, se vecchi o nuovi, dotati di processori più potenti o meno, se palmari convergenti o “puri”: il Kaiser guadagna la medaglia di bronzo. Davanti al TyTN II soltanto il sorprendente Toshiba G900 (processore da 520 MHz XScale), e l’outsider Asus A639 (privo di modulo telefonico). Subito dietro una coppia d’eccellenza: i Glofiish M700 ed X500.

Dunque, secondo i test effettuati con Spb Benchmark, il chipset Qualcom MSM7200 può consentire al PDA di raggiungere prestazioni superiori rispetto a quelle garantite dai processori equivalenti in termini di velocità di clock. In realtà, come più volte sottolineato, i fattori che concorrono a premiare i risultati di un dispositivo non si fermano alla CPU, ma abbracciano numerosi altri aspetti che soltanto in linea di massima, attraverso prove come questa, possono essere valutati.

Avevamo parlato di storia dei palmari ad inizio di recensione, ed è giusto spendere alcune parole per commentare anche sotto questo profilo i gli esiti della comparativa. Si guardi alla vetta della classifica: su sette PDA ben sei sono dotati di modulo telefonico, ed uno soltanto (il vincitore assoluto, in vero), ne è privo. Quello che oggi sembra il trionfo della convergenza è l’esatto contrario della situazione esistente anche soltanto un anno e mezzo fa. Una testimonianza? Guardiamo il benchmark che segue, registrato a marzo del 2006.

Fra i primi sette classificati (l’iPaq è l’unità di misura adottata da Spb, e non fa testo) nessun PDA phone. Sorprendente, no? Per trovarne uno bisogna andare in coda, interamente occupata proprio dai dispositivi dotati di connettività telefonica integrata.

La conclusione è tutta qui: l’attesissimo HTC TyTN II, alias Kaiser, può trovare nelle prestazioni una delle sue armi vincenti. Soltanto due gli avversari che, sotto questo profilo, possono impensierirlo: l’Asus A639, appartenente ad una diversa categoria di palmari e privo di modulo telefonico, ed il Toshiba G900. Niente male come biglietto di presentazione, all’ingresso di un un mercato che si caratterizza per la concorrenza sempre più agguerrita, e nel quale presto irromperanno nuovi e temibili antagonisti (si pensi al Glofiish X800, con processore equivalente a quello del Toshiba, alla nuova schiera di ancora sconosciuti dispositivi HP, o ai nuovi modelli della stessa High Tech Computer). La sfida non finisce qui.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi