per Android, iPhone, WPhone

 

iPhone 4 specifiche da record, ed altre feature

Postato 6 Giugno 2010 da Gti in News

iPhone 4 specifiche ed altre caratteristiche: CPU ARM A4, giroscopio, autonomia, iBook e FaceTime. Ovvero: video chiamata!

iPhone 4 ha portato con se tante di quelle novità, durante l’appena trascorsa conferenza di apertura del WWDC, che per riassumerle tutte è stato necessario scrivere tre articoli. Anzi, compreso questo ben quattro: Retina display e risoluzione da 960 x 640 pixel, form factor e spessore contenuto, registrazione video HD 720p @ 30 fps ed editing on-the-move. Cos’altro c’è da dire su iPhone 4? Moltre altre golosissime cose; tiriamo il fiato.

 

iPhone 4 è mosso da un processore tutto nuovo, sviluppato (ha affermato Jobs) direttamente da Apple su tecnologia ARM. La CPU, siglata A4, è naturalmente ottimizzata per le funzioni introdotte con la nuova generazione di smartphone morsicati, ed è incline al risparmio energetico.

A proposito: in linea teorica il nuovo melafonino è in grado di reggere lontano da prese di alimentazione 7 ore in conversazione 3G, 6 ore nel Web browsing 3G, 10 in connessione Wi-Fi, e persino 40 ore in riproduzione musicale. Niente male, se si pensa che il fianco debole del 3GS è appunto l’autonomia.

Due i modelli, contraddistinti dall’area di archiviazione rispettivamente pari a 16 e 32 GB. È stato finalmente introdotto il modulo telefonico HSDPA / HSUPA, con prestazioni massime pari a 7.2 Mbps in downlink e 5.8 in uplink, ed il Wi-Fi con protocollo b/g/n. La microSIM prende il posto della più ingombrante U-SIM: per adattarne una esistente ci si dovrà dare da fare con cutter e limette.

Sul fronte audio arriva la soppressione del rumore, altra feature che va a tamponare le debolezze dell’esistente melafonino. Per praticarla durante le conversazioni telefoniche in vivavoce è stato implementato un doppio microfono, soluzione già adottata in numerosi smartphone di recente generazione. 

Caratteristica che farà forse pulsare un po’ meno il cuore degli appassionati, ma che gioverà non poco alla natura, è la maggiore indole ambientalista: nella realizzazione di iPhone 4 i costruttori sostengono di essersi tenuti a debita distanza da materie tossiche, come l’arsenico, il mercurio, il PVC. Ed una buona parte (non meglio precisata, però) degli elementi che compongono scocca e componentistica è riciclabile. Chissà che dai posti intermedi in classifica Apple non riesca, con la sua ultima creazione, a salire sul podio nella lista delle aziende più ecologiste al mondo pubblicata giorni fa da GreenPeace.

iPhone 4 porta altre due novità non da poco. Una è diretta conseguenza della nascita di iPad, e degli accordi internazionali che Apple va stringendo con l’editoria: iBooks consentirà di leggere libri digitali anche sul melafonino. L’altra porta il nome di “giroscopio”. Come ben ci spiega Wikipedia, alla quale confessiamo di aver dovuto far ricorso per rinfrescare vecchi ricordi di scuola, si tratta di “un rotore che tende a mantenersi parallelo a se stesso, e ad opporsi ad ogni tentativi di cambiare il suo orientamento“.

Forse però sarà meglio fare ricorso ad un esempio: il giroscopio è adottato dalla marina militare per tenere centrati nel mirino dei cannoni gli obiettivi nemici, “svincolando il puntamento dai movimenti di rollio e beccheggio della nave“. iPhone 4 non ha ovviamente velleità belliche, per quanto certamente la concorrenza si sentirà comunque costretta ad affilare le sue armi: la soluzione consentirà una gestione ancora più precisa e versatile, in associazione con l’accelerometro, dei movimenti impartiti nei giochi con l’orientamento del dispositivo.

Ancora un’altra cosa…“, ha detto Steve Jobs per introdurre un argomento attesissimo: la video chiamata. Sì, iPhone 4 possiede camera frontale e consente conference call nella quali gli interlocutori hanno modo di guardarsi in faccia. Le immagini in movimento possono essere orientate anche in modalità landscape (orizzontale), oltre che portrait (verticale). C’è però un limite, non da poco: le video chiamate potranno essere effettuate soltanto in connessione Wi-Fi. La ragione della scelta non è stata esplicitata, ma è probabilmente conseguente all’alta risoluzione del display: questa potrebbe causare un forte appesantimento della memoria e della capacità di calcolo della CPU, comportando quindi il decadimento delle riprese a causa del grande flusso di dati richiesto. 

C’è ancora da restare sintonizzati: le notizie su iPhone 4 non sono tutte qui.

 

Fonte: SoloPalmari – varie – Engadget

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi