per Android, iPhone, WPhone

 

News HTC: 12 nuovi PDA, ma il Titan è già ‘visto’.

Postato 23 Gennaio 2007 da Gti in News

altIl titolo più bello fra quelli apparsi nelle ultime ore sul Web è del sito francese PocketPcParadise: “Una macchina al mese!”. Le cose stanno esattamente così: High Tech Computer ha, secondo le parole del CEO Peter Chou, tutte le intenzioni di sfornare ben 12 dispositivi, quanti sono i mesi che ancora mancano al termine del 2007. Sette già ne conosciamo: Kaiser, Panda, Omni, Elf, Wings, Vox e Cavalier (quest’ultimo, stando alle indiscrezioni più recenti, sarebbe in forse). Ne mancano dunque 5alt per raggiungere la dozzina: quali saranno? Difficile ipotizzarlo, ma possiamo intanto cominciare con l’escluderne uno: il Titan (si legge Tàitan), appena apparso sul portale EngadgetMobile, altri non è che l’omologo statunitense, con modulo telefonico adeguato agli standard e piattaforma hardware di diversa derivazione, del notissimo TyTN (si legge Tàitan, combinazione).


altNella conta non bisogna distrarsi: stavamo per dimenticare Athena, e con lei siamo già ad otto. C’è di più: il device, che si propone come via di mezzo tra UMPC e palmare, risponde solo in parte alle previsioni che un manager americano di HTC aveva fatto tempo addietro, dichiarando in un’intervista che la sua azienda avrebbe presto manifestato interesse verso la categoria degli “Origami”. Se ne può dedurre che, non rappresentando ciò a cui il dirigente alludeva, Athena potrebbe reincarnarsi in qualcosa di ben più simile ad un “computer”. Diciamo, dunque, nove. Ne mancano ancora tre.
alt Negli ultimi tempi, non è passato inosservato, aziende i cui nomi si legano alla tecnologia mobile per la produzione di periferiche e non di terminali hanno reso noto di voler proporre al mercato PDA destinati a settori professionali. È il caso della Inventec, che ha annunciato un Pocket PC con integrato lettore di codici a barre, e della Socket, il cui primo palmare “business oriented” verrà svelato prossimamente. Una coincidenza? Noi crediamo di no, perché il mercato orientale si è sempre mostrato pronto a guidare o quanto meno a seguire le tendenze, e per questo siamo portati a pensare che la produzione di questi terminali specialistici sia frutto di ragionate e fondate previsioni di marketing. Se così fosse, dunque, non sarebbe forse strano che proprio HTC decida di non percorrere questa strada, se non addirittura di precorrerla? Undici, o forse persino dodici.
Una precisazione: quanto detto finora è frutto di semplici supposizioni, nulla è certo. D’altra parte se qualche device ancora manca sarà un piacere scoprirlo assieme. Basta restare sintonizzati.

Fonte: Digitimes.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi