per Android, iPhone, WPhone

 

Recensione Power Inverter Proporta: una casa in auto.

Postato 10 Gennaio 2006 da Gti in Le Recensioni

Recensione SoloPalmari: POWER INVERTER per auto.
12V/230V 50 Hz  150 W

Quando si acquista un device la cui autonomia ha fondamentale importanza, sia esso un palmare, uno smartphone o un sistema Gps portatile, spesso si presenta l’esigenza di affiancare all’alimentatore da casa quello da auto. In genere questo tipo di accessori non incide in misura notevole sulla spesa complessiva, e non crea particolare problema se non quello, in presenza di più terminali, di ingombrare cassettini e tasche delle portiere in modo più o meno evidente.

La soluzione radicale a questo inconveniente, vincente anche per praticità e funzionalità, è quella che consiste nel ‘trasformare’ l’energia elettrica proveniente dalla batteria, in modo che possa essere usata come con le ordinarie prese da rete.
In particolare, il Power Inverter commercializzato da Proporta equipaggia il veicolo con una presa standard a tre punti, proprio come quella di casa o dell’ ufficio; grazie ad essa non sarà più necessario acquistare un adattatore accendisigari per i dispositivi elettronici che portiamo o per quelli che porteremo in viaggio.
Vediamo le caratteristiche del Power Inverter, come da specifiche riportate sul sito del produttore:

Caratteristiche:
·  Suporta la maggior parte dei dispositivi elettrici a bassa tensione.
·  Finitura in alluminio lucidato.
·  È grande quanto una lattina: può essere inserito nel portalattina di qualsiasi veicolo.
·  Ha una lato piatto, per favorire la collocazione sotto il cruscotto.

Il test.

L’invertitore di tensione Proporta da 12V (con attacco accendisigari per l’auto) a 220V – 150Watt max 200Watt (dopo 30 minuti dall’accensione) – ha una frequenza sinusoidale a 50Hz. Per i meno esperti, questo oggetto riesce a fornire in automobile una tensione paragonabile a quella che abbiamo in casa: funzionale per un laptop, un telefonino, una piccola TV con display Lcd, console portatili. Impossibile, com’è ovvio, chiedergli di più: non è certo adatto ad un ferro da stiro o un asciugacapelli.

Aperta la scatola è già tutto pronto ad eccezione della presa di corrente: il prodotto viene da oltre Manica ed è dotato della presa di tipo inglese. Diligentemente viene fornito a parte l’adattatore europeo, idoneo anche al mercato tedesco (Siemens).
L’impressione è già buona al primo sguardo: case in alluminio, leggero ma robusto e di dimensioni sufficientemente ridotte. Come recita la descrizione presente sull’estore che lo commercializza, effettivamente si può posizionare ovunque nell’auto.

 

align=”center”>

L’adattatore si inserisce in un attimo, senza alcuna difficoltà: da questo momento è pronto ad accogliere i dispositivi che rispondono agli standard italiani.

Per la nostra prova non è necessaria un’installazione ‘estetica’, effettuata nascondendo l’inverter dietro la plancia e collegandolo all’impianto attraverso il pannello elettrico: sarà sufficiente inserire direttamente la spina alla presa per l’accendisigari.
Da questo momento in poi sarà il multimetro, strumento di rivelazione abitualmente usato dagli elettricisti, a valutarne l’affidabilità.

{mospagebreak heading=- Prima parte&title=- Seconda parte}

Recensione SoloPalmari: POWER INVERTER per auto.
12V/230V 50 Hz  150 W
– Seconda parte.

 

Accendiamolo, e siamo già alla prova del nove. Non è stupefacente quanto si legge sul display del tester: 189V. E’ questa la misura media registrata, con punte massime di 193V (contro il 230V dichiarati). Attenzione però: lo stesso misuratore, com’è normale che sia, applicato ad una rete elettrica casalinga spesso dichiara 218V, ma in alcuni casi scende anche a 189V (proprio come il Power Inverter in esame). E’ noto che gli ‘switching’ danno il meglio se sottoposti a pieno e ‘reale’ carico.

 

align=”center”>

Si passa alle prove empiriche, ed in particolare ad un esperimento impegnativo: nessuna difficoltà nell’alimentare e ricaricare un Powerbook G4 della Apple. Il notebook ha potuto riprodurre continuatamente un Dvd senza mai dover ricorrere all’energia delle batterie integrate.

Conclusioni.

Questo dispositivo è sicuramente la soluzione ideale per chiunque voglia alimentare in automobile il notebook (per intrattenere con un Dvd i passeggeri, ad esempio, durante i lunghi viaggi), la Playstation portable, o un sistema di navigazione satellitare. Nonostante la non entusiasmante prova effettuata con il tester, il Power Inverter Proporta si è mostrato sul campo in grado di svolgere il suo compito fino in fondo e senza tentennamenti, indipendentemente dal grado di impegno a cui è stato sottoposto (dalla ricarica di un auricolare Bluetooth all’utilizzo multimediale del portatile, come detto). Un buon acquisto, anche se si considera il prezzo: 52 Euro circa nel momento in cui è stata redatta questa recensione.

Si ringrazia Proporta per aver fornito il materiale oggetto della recensione.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi