per Android, iPhone, WPhone

 

Recensione SoloPalmari – Mp3 player Proporta: la ‘chiave’ giusta.

Postato 16 Febbraio 2006 da Gti in Le Recensioni

INTRODUZIONE

Non c’è forse categoria di dispositivi tascabili più diffusa degli Mp3 player: le vetrine di negozi e store online sono spesso traboccanti di alternative diverse in marca, misure, capacità, forma. Dunque la scelta è semplice e al tempo stesso difficile: si può persino cadere in imbarazzo.

Per non correre questo rischio la strada da seguire c’è, ed è semplice. Innanzitutto bisogna stabilire quanto si è disposti a spendere. Quindi valutare il grado di robustezza che il dispositivo deve possedere in funzione delle situazioni nelle quali lo useremo. Prevedere poi quanta musica avremo effettivamente voglia di portarci appresso. Infine, laddove possibile, provarlo per apprezzare le capacità di riproduzione. Noi, per questa occasione, abbiamo stabilito di spendere il minimo, cercando il giusto compromesso con la maggior capienza possibile; abbiamo immaginato l’utilizzo distratto e poco accorto che del player si farebbe, nel corso di una frenetica giornata di metropoli, soprattutto durante gli spostamenti in moto, in auto, con i trasporti pubblici. E su questi presupposti, fatta la scelta, siamo pronti ad effettuare il test.

 
 

align=”center”>
 

Mp3 Player Proporta: la ‘chiave’ giusta.

Proporta.com è un e-store affermato a livello internazionale. Vende prevalentemente accessori per palmari, smartphone, console ed altri device portatili. Fra le numerose pagine del sito c’è un lettore musicale che porta lo stesso nome del negozio: MP3 SD Proporta. Costa, oggi, soltanto 44 Euro (il prezzo è un elemento ‘fondamentale’ ai fini della sua valutazione).
Vediamo le specifiche:

  • Dimensioni: 58 x 58 x 14 mm (2.6 x 2.6 x 1.1”)
  • Peso: 32 g (senza batteria)
  • Batteria: 1.5 AAA (non fornita)
  • Connettività: USB 1.1 e 2.0
  • Supporto rigido: SD Card, MMC Card
  • Audio: MP3

Il lettore non ha alcuna memoria integrata, non possiede un display, è privo di batteria interna ricaricabile. Meno di così, anche sotto il profilo del prezzo, non c’è altro. Ma la decisione di scegliere lui non è stata effettuata, come anticipato, con il lancio della moneta. Di schede di espansione, chi scrive, ne conserva sparse fra scrivania, portapenne e cassetti, una mezza dozzina. La più capiente, da 1GB, sarà ben lieta di poter tornare e rendersi utile.
Non possediamo invece una pila ricaricabile, valida alternativa a quella alcalina usa e getta; poco male, l’acquisto non porterà via che una manciata di Euro. Stesso discorso per gli auricolari: non sono forniti, ma se non altro avremo la possibilità di comprarne un paio secondo i nostri gusti ed esigenze. Spesa complessiva, device compreso, 65/70 Euro.

FORNITURA

Pur non volendo, una scorsa agli accessori forniti l’abbiamo data. Il player Proporta viene offerto con lo strettissimo indispensabile.

 

align=”center”>
 

 

Il manuale cartaceo, in lingua inglese e, supponiamo, cinese (che abbiamo preferito mettere in rilievo nella foto per sottolineare l’origine della manifattura), è ridotto all’osso ma riporta le caratteristiche tecniche e spiega esaustivamente tutte le funzioni. Nella confezione è anche presente un Cd con i driver per chi ancora utilizzi Windows 98 sul Pc, e due piccole utility: consentono di estrarre l’audio da file .avi, e di convertire diversi formati in .mp3.

L’immagine del cavetto ci offre lo spunto per ricordare e sottolineare il fatto che il riproduttore supporta il protocollo Usb 2.0: la superiore velocità, rispetto all’1.1, è indispensabile in questo tipo di device (il riversamento su Sd di grandi quantità di dati richiederebbe altrimenti tempi lunghissimi).

{mospagebreak heading=- Introduzione, fornitura&title=- Fattore forma, funzioni}

FATTORE FORMA

32 grammi sono davvero un’inezia. Certo, si dovrà aggiungere il peso di una mini stilo, ma le cose non cambiano molto. E’ dunque questo il primo punto di forza dell’MP3 SD Proporta che incontriamo. Ma non è l’unico.

Sicuramente il parere è opinabile, ma il disegno del player non risulta affatto sgradevole. Anzi: compatto, essenziale, è rivestito di un materiale sintetico gommoso al tatto, ma sufficientemente rigido da trasmettere sensazione di robustezza. La cassa è fornita di un minuscolo gancio dove infilare un laccetto o, è stata questa la soluzione che abbiamo preferito, un anello portachiavi. In questo modo il device, grazie anche alle ridotte dimensioni, quando è inutilizzato si trasforma in un comune ciondolo, dall’aspetto poco appariscente. In molti potranno scambiarlo per un telecomando per la chiusura centralizzata dell’auto.

Lo stiamo guardando da vicino, ed è per questo che notiamo su di un fianco l’ingresso miniUSB ed il jack (standard) per gli auricolari stereo.

 

align=”center”>
 

 

Ancora più vicino per osservare in dettaglio i tasti. La loro corsa è leggermente imprecisa, ed è necessaria una forte pressione per attivare le funzioni, ma ciò è dovuto al rivestimento in gomma che richiude l’intera pulsantiera, pensato per preservare la parte frontale da infiltrazioni d’acqua. Non sappiamo quanto la soluzione possa risultare efficace, in realtà, non avendo avuto occasione (e non avendola cercata) di provare.

In alto, con i segni + e – sono inseriti i pulsanti per la regolazione del volume. Quello centrale, da utilizzarsi anche per l’accensione e lo spegnimento del player, supporta la funzione ‘play’ e ‘pausa’. I due tasti in basso permettono di passare al brano precedente o a quello successivo.

Nella pulsantiera sono incassati due piccoli led. Quello a sinistra, verde, testimonia l’accensione del dispositivo e la trasmissione di dati via Usb. A destra il rosso, intermittente in fase di riproduzione dei brani, con luce fissa durante l’alimentazione esterna.

Lo slot Secure Digital, compatibile anche con Multimedia Card, è posto sul fianco sinistro. Il manualetto d’uso garantisce il supporto di espansioni fino a 512MB: è chiaro che si tratta di un’indicazione ‘cautelativa’. Come detto, la SD utilizzata per la prova ha capacità di 1GB: non ha manifestato alcun segno di sofferenza.

 

FUNZIONI

Le funzioni non sono un elemento di vanto per il lettore Proporta, se confrontate a quelle dei più blasonati concorrenti. Ma, lo vedremo meglio nelle prossime righe, non mancano feature interessanti: quelle, ad esempio, che ne consentono l’impiego come card reader e capiente flash disk portatile.

– Musica.
L’unico formato supportato dal device è quello Mp3. Per quanto sia il più diffuso in assoluto, questo rappresenta un obiettivo limite. Non si può, ad esempio, sfruttare la comoda utilità di Windows Media Player del Pc per sincronizzare brani manalmente o automaticamente. Esistono, tuttavia, applicativi terzi (anche gratuiti) che possono svolgere il compito con efficacia paragonabile.

Il range di compressione supportato va dagli 8kbps ai 320kbps, il valore di ratio più alto che consente anche la conservazione delle sfumature sonore più sottili.

Nella prova sul campo il player si comporta discretamente: l’audio viene riprodotto senza interruzioni anche in movimento, anche se per la creazione degli .mp3 è stato utilizzato il bitrate più alto fra quelli consentiti. La qualità del suono è comunque fortemente influenzata dagli auricolari utilizzati, e l’acquisto di cuffie dotate di potenziamento delle tonalità basse può compensare l’assenza di un equalizzatore (citato erroneamente fra le specifiche nel manuale d’uso).

L’assenza del display è un secondo limite: costringerà ad organizzare preventivamente la libreria musicale in fase di memorizzazione, soprattutto se particolarmente ricca, in modo da poter risalire mnemonicamente ai brani preferiti e alla loro posizione. Il passaggio da un file ad un altro, da una canzone ad un’altra, è progressivo e si ottiene con la pressione dei tasti ‘avanti’ e ‘indietro’. Poco male per chi abbia la pazienza di strutturare una playlist che varrà la pena ascoltare ininterrottamente.

 

align=”center”>

– Funzione Disco Rigido.
Grazie al cavo Usb fornito, l’MP3 SD Proporta può svolgere, come anticipato, le funzioni di card reader (limitatamente ai formati supportati) e flash disk. La velocità di trasmissione è buona, grazie al protocollo Usb 2.0, ma può variare in funzione delle prestazioni della Secure Digital (o MMC) utilizzata.

Nel test è stata usata una ‘semplice’ Sd Trascend, nominalmente classificata come 60x. Una decina di brani musicali particolarmente voluminosi (320kbps, circa 10MB ciascuno) sono stati trasferiti in pochi secondi. Stesso risultati per altri tipi di file, come documenti Office e immagini.

Durante la trasmissione dei dati il led verde lampeggia, indicando in questo modo che il processo è attivo.

{mospagebreak heading=- Introduzione, fornitura&title=- Conclusioni}

CONCLUSIONI

L’abbiamo detto in apertura di recensione: il device è fra i più economici in commercio. E non c’è da aspettarsi, dunque, prestazioni esaltanti. Ma la musica viene riprodotta con un grado di qualità soddisfacente, capace di soddisfare anche l’udito più fine a condizione di non alzare il volume al massimo (i bassi tendono a distorcere). Non abbiamo notato imperfezioni nel processo di lettura dalla Secure Digital, eventualità che può darsi in conto con l’utilizzo di memorie esterne.

L’assenza del display, ed il supporto al solo formato Mp3 sono chiari limiti, giustificati però dalla natura economica del prodotto. A fronte di questo alcuni aspetti del player ci hanno lasciato un’impressione davvero positiva.

 

align=”center”>
 

La forma e le dimensioni, ad esempio: un accessorio da portachiavi, comodo da trasportare e di minimo ingombro. L’ideale è affiancargli un paio di auricolari con cavetto estensibile e automaticamente retrattile, da sfilarsi all’occorrenza in un istante e, in un istante, da riporre nella bobina.

L’Abs utilizzato per la scocca è molto resistente ai graffi, ed il colore nero nasconde i nei che un attento osservatore può rilevare nell’assemblaggio e nelle finiture. Gradevole al tatto la superficie, in materiale antiscivolo.

Un’ultima nota va all’autonomia. Chiaramente legata alla capacità della batteria ministilo utilizzata, sembra poter garantire buone doti di durata. Quella in uso durante la prova, ni-mh da 500 mAh, ha resistito circa 5 ore in riproduzione continua.

 

align=”center”>
 

 

Le conclusioni.

Pro:
– disegno originale;
– dimensioni ridottissime;
– peso limitato;
– portabilità;
– robustezza;
– discreta qualità audio.

Contro:
– un solo formato supportato;
– assenza di un equalizzatore.

Si ringrazia Proporta per aver fornito il materiale oggetto della recensione.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi