per Android, iPhone, WPhone

 

ROUTE 66 Mobile Italia 2005: il GPS per smartphone

Postato 27 Novembre 2004 da Gti in Le Recensioni

Il 2004 è diventato, lo abbiamo ripetuto più volte, l’anno dei sistemi di navigazione GPS. Merito dei ricevitori GPS a basso costo (soprattutto Bluetooth), dei palmari con potenze aumentate, di nuove release dei programmi di navigazione che hanno migliorato la velocità di elaborazione e la qualità dei suggerimenti per la guida. Non ci saremmo però aspettati di vedere così presto in funzione sistemi GPS specificamente adatti per telefoni cellulari. E invece eccoli qua, nel volgere di un’estate sono stati annunciati e immediatamente apparsi sugli scaffali dei negozi di elettronica,non uno, bensì due software di navigazione GPS per smartphone Symbian: Tom Tom Mobile e ROUTE 66. Funzionano veramente? Cosa hanno in più o in meno rispetto a un sistema per palmare classico? Proviamo a rispondere a queste domande esaminando ROUTE 66.

align=”center”>


{mospagebreak heading=ROUTE 66 Mobile Italia 2005: il GPS per smartphone&title=- Installazione}

Apriamo la scatola – La scatola di Route 66 è meno voluminosa rispetto ad altri scatoloni di prodotti analoghi, ma contiene tutto ciò che serve: una scheda MMC da 256 Mbyte, un ricevitore GPS Bluetooth RoyalTek, un alimentatore da collegare al ricevitore GPS, un cordoncino per portare a tracolla il ricevitore (o il telefonino), un manuale d’uso di una ventina di pagine e una scheda contenente il codice di attivazione.

Installazione – L’installazione del prodotto è assolutamente banale. Abbiamo provato Route 66 su un modello 6600 di Nokia (il curioso telefonino a forma uovo che ricorda, per ricchezza di funzionalità, un palmare vero e proprio). Per installare Route 66 basta aprire il coperchietto del telefonino, togliere la batteria, posizionare la scheda MMC contenente il software e le cartografie, rimettere la batteria, richiudere il tutto, accendere lo smartphone e … il gioco è fatto. Non occorre disporre di un PC, non è necessario trasferire file da PC a scheda. Insomma, l’installazione è veramente facilissima e alla portata di tutti, non solo di chi ha dimestichezza con i computer.
Al primo funzionamento il programma richiede il codice di installazione: basta fornire il codice inserito nella scheda presente nella confezione, e viene generato automaticamente un SMS per il sistema centrale di gestione delle autorizzazioni per Route 66, che a suo volta restituisce allo smartphone un codice di attivazione. Pochi minuti e il programma è attivato e pronto per il normale funzionamento.

align=”center”>

Su quali telefonini funziona – Come detto, abbiamo provato ROUTE 66 su un Nokia 6600. Sulla base delle informazioni fornite dal produttore, il software funziona su Nokia 3230, Nokia 6260, Nokia 6600, Nokia 6620, Nokia 6670, Nokia 7610, Nokia N-Gage, Nokia N-Gage QD, Sendo X e Siemens SX1.
Da notare che non tutti questi telefonini possono ospitare schede di tipo MMC, ma alcuni hanno uno slot RS-MMC (Reduced Size MultiMediaCard) di più èiccole dimensioni. In questo caso nessun problema. Infatti ROUTE 66 è fornito di base su scheda di piccole dimensioni (RS-MMC, appunto), e di un adattatore che ne aumenta le dimensioni fino ad una normale MMC. In sostanza se il vostro telefonino ha uno slot di piccole dimensioni basta inserire la scheda; se ne ha uno di grandi dimensioni, serve la clip, fornita nella confezione.

{mospagebreak heading=ROUTE 66 Mobile Italia 2005: il GPS per smartphone&title=- Il ricevitore GPS}

Il ricevitore GPS – Si tratta di un normale ricevitore, prodotto da RoyalTek, delle dimensioni più o meno di uno scatolotto del TelePass. Eccone le caratteristiche, che abbiamo ripreso dal manuale di ROUTE 66:

  • Chipset: SiRF StarII
  • Alta sensitività ricezione a 12 canali
  • Accuratezza della posizione: 10 metri
  • Tempi di prima connessione Cold/Warm/Hot: 45/38/8 secondi
  • Tempo di riacquisizione: 100 ms
  • Supporta protocolli NMEA-0183 e SiRF
  • Compatibile con altri dispositivi Bluetooth con Serial Port Profile (SPP)
  • Durata batteria: > 10 ore
  • Dimensioni: 70 x 41 x 23 mm
  • Peso: 60 grammi
  • Connessione: Bluetooth
  • Display a LED
  • Interruttore
  • Connessione RF MCX per antenna GPS esterna

In pratica, durante il funzionamento il ricevitore segnala con una luce azzurrina intermittente quando riceve segnale da satellite e ha individuato la posizione in cui si trova. In posizione laterale ha un attacco per il collegamento all’alimentazione tramite il connettore collegato alla presa accendisigari) e uno per una eventuale antenna esterna. Durante la prova non abbiamo mai avuto nessun problema con il ricevitore, che peraltro trova la posizione abbastanza rapidamente e comunica senza problemi con il ricevitore Bluetooth del telefonino.

{mospagebreak heading=ROUTE 66 Mobile Italia 2005: il GPS per smartphone&title=- Navigazione GPS}
Gli itinerari – Come tutti i sistemi di navigazione GPS, il software ROUTE 66 si deve collegare al ricevitore GPS da cui prendere le coordinate. Una volta effettuata la connessione Bluetooth, il software sa dove ci troviamo: basta definire l’indirizzo e il programma calcola la rotta migliore per arrivare dal punto in cui ci troviamo fino alla destinazione finale.
L’inserimento di un indirizzo è straordinariamente semplice: basta inserire porzioni di testo e chiedere al programma di cercarmi nel proprio database indirizzo che contengono quegli elementi di testo.
Poniamo che io voglia andare ad Alessandria, in via Ghilini 27. Mi limiterò a scrivere, nel campo di ricerca dell’indirizzo, il testo GHIL ALES 27. Un paio di secondi e Route 66 mi dà tutti gli indirizzi in  Italia che contengono quel testo (che nel caso specifico sono 2 indirizzi), La ricerca vale anche sui punti di interesse, e cioè indirizzi predefiniti corrispondenti ad alberghi, ristoranti ecc. Poniamo che cerchi l’albergo "Alli Due Buoi Rossi" in Alessandria. Scrivendo ROSSI ALESS mi appare, fra l’altro, via Alessandro Rossi a Bergamo, ma anche l’albergo di Alessandria che sto cercando. Inoltrte la ricerca può avvenire anche all’interno dei contatti presenti in rubrica.
Da notare che ROUTE 66 consente di definire itinerari a tappe, una dopo l’altra. Una volta definito l’itinerario lo si può salvare (anche se, stranamente, non si possono cancellare, almeno dell’interno del programma, itinerari salvati in precedenza).

I punti di interesse – ROUTE 66 ha una straordinaria banca dati di punti di interesse, suddivisi per categorie: aeroclub, aeroporto, albergo, area di servizio, attrazione turistica, automobile club, autonoleggio, autoriparazioni, banca, biblioteca, bowling, campi da golf, cantina, casinò, centro città, centro civico, centro sportivo, cinema, copmplesso sportivo, distributore di carburante, grande azienda, imbarco traghetti, impianto ricreativo, impianto sciistico, informazzioni turistiche, locali notturni, monumento, municipio, museo, ospedale, parcheggio coperto o scoperto, parcheggio di scambio, parco divertimenti, pista di pattinaggio, porto turistico, ristorante, scuola, stazione ferroviaria, stazione di polizia, supermercato, teatro, terminal autobus, tribunale, università, valico di frontiera.
Per molti punti di interesse è presente anche il numero telefonico, per cui di per sè il programma contiene un enorme elenco telefonico.

align=”center”>

Il calcolo – Una volta definito l’itinerario, lo si può salvare e si può chiedere al programma di calcolare la rotta migliore. Questa fase di calcolo può richiedere pochi secondi o un paio di minuti, a seconda della distanza e della complessità della rotta. Finito il calcolo, il programma è pronto per guidarci alla meta.
Il calcolo dell’itinerario può avvenire secondo cinque modalità diverse:
più breve/auto
più veloce/auto
più breve/camion
più veloce/camion
pedonale

I consigli di guida – Una voce femminile ci guida passo passo (svolta dopo svolta) mentre sul display del telefonino appare una cartina con l’indicazione della rotta da seguire. Vediamo prima di tutto i comandi vocali. Sono in italiano (si può scegliere tra inglese, tedesco, francese, olandese, spagnolo e italiano). Sono semplici, ma efficaci. Rispetto ad altri programmi, l’unica manchevolezza seria è la gestione delle rotonde: in qualche caso il programma suggerisce "la seconda svolta della rotonda", in altri casi simili propone invece di "girare subito a destra, poi subito a sinistra, poi subito a destra", il che, soprattutto le prime volte, può trarre in inganno. Generalmente comunque i comandi sono chiari e tempestivi.

Da notare alcune peculiarità. La prima è che, all’inizio di un tratto di strada, subito, dopo una svolta, il programma chiede di "proseguire su questa strada fino a nuova indicazione". La seconda è invece relativa a zone in cui la copertura della banca dati cartografica è limitata. Mentre con altri programmi non se ne ha nessuna indicazione (salvo il fatto che sulla cartina visualizzata in display si vedono meno strade di quelle che ci dovrebbero essere, Route 66 ci avverte che stiamo entrando in una zona a scarsa copertura e che pertanto i consigli di guida potrebbero non essere i migliori. Infine, se richiediamo di entrare in una zona di isola pedonale, il programma ci avverte che stiamo per entrare in una zona a traffico limitato: fate attenzione!

Visualizzazione e ricalcoli – A mano a mano che si procede con la navigazione, sul display del cellulare viene visualizzata la cartina della zona in cui ci troviamo. Si tratta di un’immagine molto stilizzata, il massimo che si poteva fare con la risoluzione relativamente modesta del Nokia 6600. Si hanno tre tipi di visualizzazioni: a 2 dimensioni (che consigliamo), a 3 dimensioni (più spettacolare, è quella solitamente mostrata nei depliant pubblicitari, ma è meno efficace mentre si guida) oppure a indicatori (una freccia che indica dove è la prossima svolta e quanto manca per raggiungerla). Rispetto ad un palmare, la visualizzazione è meno incisiva, sia per una questione di risoluzione, sia per la obiettiva minore potenza di elaborazione dello smartphone. Soprattutto quando  si è nei pressi di una svolta, la visualizzazione non è sempre scorrevole, ma un po’ a scatti; comunque più che sufficiente per capire dove stiamo andando.

E’ anche disponibile la visualizzazione notturna (con colori meno brillanti, che danno meno fastidio durante la guida). Non è invece possibile personalizzare i colori da usare in visualizzazione.

Un problema si ha nei ricalcoli. Se sbagliamo strada, il programma è costretto a ricalcolare l’itinerario, cercando di riportarci sulla retta via. Questa operazione non è sempre immediata: può passare qualche secondo in cui non si sa bene che cosa fare. Nei programmi provati su palmare, il ricalcolo, probabilmente per effetto della maggiore potenza di elaborazione rispetto a uno smartphone, è più rapido.

Da notare che ROUTE 66 può anche fungere da programma GPS a sè stante, anche per chi si sposta a piedi: il ricevitore GPS è piccolissimo; il programma contiene, fra l’altro, una scherata che presenta le coordinate del punto in cui siamo e la velocità a cui ci spostiamo.

{mospagebreak heading=ROUTE 66 Mobile Italia 2005: il GPS per smartphone&title=- Conclusioni}
Conclusioni – Alcune funzioni di Route 66 ci hanno piacevolmente stupito e sono all’altezza di software analoghi per palmare. Innanzitutto la ricerca degli indirizzi: in pochi istanti si trova l’indirizzo cercato. Poi la completezza del database geografico. Abbiamo usato il programma in un viaggio fra Lazio, Campania, Basilicata e Puglia e non ci siamo mai trovati in zone non coperte. ROUTE 66 ci ha guidati nel dedalo di stradine del centro storico di Altamura fino al nostro albergo!
Molto complete le opzioni: la possibilità di evitare le autostrade, le unità di misura, la selezione della velocità massima e molte altre.
Insomma, se cercate un sistema di navigazione GPS senza sovraccaricarvi dell’impegno e del peso di un palmare o di un sistema di navigazione ad hoc, conviene prendere in seria considerazione questo ROUTE 66.

align=”center”>
0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi