per Android, iPhone, WPhone

 

Speciale Solopalmari: palmOne Lifedrive, impressioni a caldo

Postato 22 Agosto 2005 da Gti in Le Recensioni

 Speciale SoloPalmari.com
palmOne LifeDrive: impressioni a caldo.

PalmOne ha ufficialmente presentato oggi in varie località in Europa il suo nuovo palmare LifeDrive; SoloPalmari era presente alla conferenza a Milano e ha potuto provare con mano il primo prodotto della linea Mobile Manager.
Le caratteristiche tecniche parlano chiaro: cpu potente, schermo definito, ma soprattutto tanta memoria; ben 4GB su un hard-drive Hitachi  di ultima generazione integrato.

{loadposition gianni}

 Queste le caratteristiche tecniche complete di LifeDrive:

– Ram 64 MB Program memory non volatile
– ROM da 16MB
– Display a colori TFT anti-riflesso ad alta risoluzione 480 x 320 / Formato verticale e orizzontale
– Peso e dimensioni: 193 gr.; 12,1 x 7,3 x 1,9 cm
– Alimentazione Batteria ai polimeri di litio ricaricabile da 1660 mAh
– Memoria 4 GB di memoria non volatile nel disco rigido (3,85 GB utilizzabili)
– Sistema operativo Palm OS® Garnet 5.4
– Processore ARM Intel XScale da 416 MHz
– Navigazione / Immissione di dati Navigatore a 5 direzioni / Area di immissione dinamica: scrittura Graffiti® 2 o tastiera virtuale, scrittura in qualsiasi punto dello schermo
– Connettività wireless Bluetooth® 1.1 / WiFi® (802,11b) / Infrarossi
– Funzionalità audio Microfono, altoparlante mono e presa per cuffie stereo da 3,5 mm
– Funzionalità di espansione Slot per schede di espansione SD/SDIO/MultiMediaCard e multiconnettore palmOne™

 Gli applicativi integrati o forniti per la successiva installazione sono quelli classici dei palmari palmOne dotati di PalmOS 5.4: Documents To Go con il supporto a Word, Excel, PowerPoint e Acrobat Reader e tutte le funzionalità PIM. Il sistema di gestione file smart LifeDrive comprende quattro programmi che permettono di far interagire e sincronizzare il palmare con il PC:
– Folder Sync: aggiorna automaticamente i file selezionati quando si avvia la sincronizzazione
– File Transfer: permette il ‘drag&drop’ dal PC al LifeDrive
– Drive Mode: trasforma LifeDrive in un drive USB compatibile con PC e Machintosh
– Files View: lascia inalterata la struttura delle cartelle trasferite.

Dal vivo Lifedrive ha un design elegante e hi-tech, finiture di ottimo livello e un display definito e luminoso. Il peso di oltre 190 grammi non non compromette la tascabilità, mentre le dimensioni si avvicinano più a quelle di un player multimediale, soprattutto nello spessore; è qui che la presenza del microdrive integrato si fa sentire. I materiali utilizzati (metallo e plastica) sono piacevoli al tatto e l’impressione generale che si ha è di un dispositivo solido e curato. L’ergonomia è ottima ad una prima impressione: tenere in mano LifeDrive è molto comodo forse proprio grazie allo spessore, che favorisce un’impugnatura salda. Lo stilo è di dimensioni adeguate, simili a quelle di una comune penna.

 Il display ha una risoluzione conforme alla vocazione multimediale del LifeDrive. Con i suoi 320×480 pixel consente di avere una buona definizione, ma al contempo permette di non dover avere a disposizione immagini e video di grosse dimensioni per poter essere visualizzati con una buona qualità di immagine a pieno schermo. La luminosità è più che sufficiente anche in ambienti pienamente illuminati; palmOne dichiara di aver utilizzato un display con una luminosità del 30% superiore al display del Tungsten T5 che ha la medesima risoluzione.
Nell’immagine si può notare il confronto con il display del Fujitsu-Siemens Pocket Loox 720 che ha dimensioni leggermente inferiori, risoluzione VGA (640×480), e che all’apparenza sembra essere più luminoso (entrambi i dispositivi sono settati sulla massima luminosità).

Non abbiamo avuto modo di testare a fondo la sezione audio, ma la prima impressione è che nell’esemplare provato l’audio dell’altoparlante integrato era basso e un po’ distorto, soprattutto al massimo volume impostabile.

 Nel breve tempo che abbiamo avuto a disposizione per utilizzare il LifeDrive abbiamo potuto apprezzare le doti della gestione delle immagini. Il LifeDrive ha aperto senza problemi, e in brevissimo tempo, le anteprime di fotografie digitali jpeg da 6 MPixel (2,5/3 MByte) e le ha visualizzate a tutto schermo velocemente.

Il sistema operativo invece ci è sembrato rallentato dall’accesso continuo al microdrive (accreditato di una velocità in lettura di 7 MB/sec); il tempo per aprire e chiudere applicazioni in successione ci è sembrato maggiore rispetto ai dispositivi precedenti di PalmOne, dotati di sistema operativo Garnet e memoria non volatile; durante queste operazioni il led superiore di colore arancione segnalava il continuo richiamo dell’hard-drive, e il sistema rimaneva spesso in attesa..
Il led lampeggiante, a nostro giudizio, potrebbe risultare fastidioso in alcune circostanze, come ad esempio nella visione dei film che i 4GB di memoria sono in grado di contenere. Non abbiamo avuto modo di verificare la possibilità di disattivarlo.

{loadposition gianni}

 Sicuramente il Lifedrive darà il meglio di sé abbinato ad un PC; grazie al suo Microdrive da 4GB e lo slot di espansione SD/MMC sarà infatti in grado di sincronizzarsi con la maggior parte dei nostri documenti senza avere problemi di spazio.
PalmOne ha curato molto questo aspetto dotando il LifeDrive di sistemi di protezione avanzati come la crittografia (attivabile) dei dati a 128 bit, la funzione Private Records (per proteggere l’accesso a file specifici) e la funzione Intrusion Prevention opzionale, che cancella tutti i dati dopo un numero specificato dall’utente di tentativi di accesso falliti.
Segnaliamo inoltre che, nonostante il Lifedrive non abbia integrati software dedicati, è comunque predisposto per lo streaming multimediale di file protetti da diritti e per la telefonia VOIP (Voice Over Ip), possibile grazie alla connettività wireless Bluetooth e Wi-fi.

LifeDrive sarà disponibile già nei prossimi giorni presso alcuni rivenditori selezionati e lo store palmOne, ad un prezzo di 549€ iva inclusa; dall’inizio del mese di Giugno sarà invece disponibile presso tutti i rivenditori. In un secondo tempo dovrebbero essere disponibili anche alcuni accessori dedicati come il kit mp3, il kit di connessione alle fotocamere e, probabilmente, un kit GPS.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi