per Android, iPhone, WPhone

 

Tutorial: Pocket PC, Wi-Fi, ADSL e la frittata.

Postato 4 dicembre 2006 da Gti in Le Recensioni
La frittata? È uno dei piatti più elementari, facilissimo da cucinare. Ma guai se a farla è chi non ha mai preso una padella in mano: nella migliore delle ipotesi verranno fuori delle seppur saporite “uova strapazzate”.
La connessione Wi-Fi tra un palmare Windows Mobile ed un router privato non è da meno. A volte non richiede alcuna applicazione, in altri casi ci si possono perdere le ore senza riuscire ad ottenere un briciolo di risultato. Lo vediamo nelle communityspesso, spessissimo, la frittata è lì che penzola dal soffitto, e attorno al malcapitato innumerevoli avventori che cercano di capire, e di spiegare, dov’è stato l’errore.
align=”center”>
Abbiamo così pensato di offrire agli utenti meno fortunati un tutorial di base per i settaggi. Lo si consideri, appunto, per quello che si propone di essere: un approccio iniziale, che indica una delle numerose strade perseguibili per consentire al PDA di accedere al Web attraverso il protocollo 802.11b/g e la connessione ADSL. Non è detto che rappresenti la soluzione, non è indirizzata al “power user” (che è legittimato ad arricciare il naso), ma almeno è proposta in forma di video, così che risulti la meno complicata possibile.

Alcune importanti premesse prima di lanciare il filmato: è da prendersi in considerazione unicamente laddove precedenti tentativi non siano andati a buon fine. Diamo in conto che non importa se nel router sia stata attivata la funzione DCHP, ovvero quella che in parole semplici consente allo stesso di assegnare automaticamente un numero IP a ciascuna macchina che si colleghi. Inoltre, sempre in premessa, ipotizziamo che il router e il PC principale abbiano le seguenti impostazioni (al variare di queste basterà sostituire quelle reali con quelle utilizzate a titolo dimostrativo nel video):
Router:

  • IP = 192.168.1.1
  • Subnet Mask: 255.255.255.0

PC:

  • IP: 192.168.1.2
  • Subnet Mask: 255.255.255.0

Ogni ulteriore settaggio, sempre se la fortuna sarà dalla nostra parte, non ci interessa. Si ricordi soltanto che in una rete due IP identici non possono coesistere.
Un’ultima considerazione va alle circostanze particolari, specifiche, che non rientrano nella norma. È facile, ad esempio, che lo stesso contratto con il fornitore di accesso al Web non consenta la connessione a più di una macchina, ed è per questo che il PDA non riesce ad affacciarsi ad Internet. O più semplicemente possono esserci incompatibilità tra un router decisamente riottoso ed il sistema del dispositivo. Per queste ipotesi, e per quelle in cui all’argomento si legano esigenze di “cifratura” del segnale radio, sono necessari approfondimenti: una ricerca su SoloPalmari People potrà dare ottimi frutti.
{wmvremote}http://www.solopalmari.com/http://solopalmari.wpengine.com/wp-content/uploads/2006/12/wi-fi_pocketpc_connessione.wmv{/wmvremote}
Video Tutorial: scarica da qui (tasto destro/salva)
La configurazione che abbiamo appena praticato NON è applicabile alle connessioni con access point pubblici. Per questi sarà necessario spuntare la voce “Usa indirizzo IP assegnato dal server”, ed evitare l’editazione di qualsiasi altro campo: al primo collegamento il browser Web verrà automaticamente rediretto alla pagina principale del servizio, dove procedere all’eventuale acquisto di un account temporaneo.

Fonte: SoloPalmari.

0.00 avg. rating (0% score) – 0 votes

Autore

Gti



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi